Fabi, Credit Agricole Italia pensa di accrescere occupati entro il 2022

(Teleborsa) – Entro il 2022 aumenteranno i posti di lavoro in Credit Agricole Italia. Il totale degli occupati nel gruppo bancario francese passerà dagli attuali 9.750 a 9.800 tra tre anni. Il dato è stato reso noto oggi a Parma alla Fabi e ad altri sindacati nel corso della presentazione del piano industriale 2019-2022 da parte dei vertici dell’istituto.

“L‘occupazione resta stabile con un modello di banca vincente e socialmente compatibile con i territori oltre che con gli stessi lavoratori bancari. Quella delineata oggi è una crescita sostenibile con un costante aumento della redditività”, commenta il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.

“Il gruppo Credit Agricole – prosegue il sindacalista – guidato in Italia da Giampiero Maioli ha con i fatti da tempo, sotto la sua gestione, riservato una grande attenzione al mondo del lavoro, con la creazione di Green Life, un centro polivalente messo a disposizione, per il tempo libero, anche alle famiglie degli stessi lavoratori. E’ una eccellenza che andrebbe imitata”.

“E’ una banca – conclude Sileoni – che non aggredisce il proprio territorio, ma che si presta a valorizzarne sotto ogni aspetto le molteplici caratteristiche ed eccellenze. Seguiremo con attenzione la chiusura di 150 sportelli e la promessa riconversione del personale che verrà adeguatamente valorizzato e ricollocato all’interno della nuova organizzazione. In un momento di tagli drastici all’occupazione in banca, il modello di Maioli rappresenta una nota positiva nel settore”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fabi, Credit Agricole Italia pensa di accrescere occupati entro il 202...