F2i e Marguerite acquisiscono il controllo di KPNQWEST Italia

(Teleborsa) – F2i, Fondi Italiani per le Infrastrutture, e Marguerite, fondo creato con il sostegno di sei istituzioni finanziarie pubbliche europee, hanno raggiunto un accordo per l’acquisto del 90% del capitale di KPNQWEST Italia dall’imprenditore Marco Fiorentino.

KPNQWEST fornisce a migliaia di aziende italiane servizi di connettività in fibra ottica, data center e cloud computing erogati tramite quattro data center proprietari, ubicati presso il Fiber Hub di Caldera a Milano, ed attraverso una rete di accesso in larga banda nazionale.

Nel 2016 KPNQWEST ha generato un fatturato di circa 20 milioni di euro, un EBITDA di 2,8 milioni e una posizione finanziaria netta positiva.

L’acquisizione avverrà per il tramite di 2i Fiber che, detenuta all’80% dal Secondo Fondo F2i e al 20% da Marguerite, è già proprietaria del 94,1% di Infracom ed è in procinto di finalizzare l’acquisizione di oltre il 90% del capitale di MC-link.

Con l’acquisizione di KPNQWEST, F2i e Marguerite incrementeranno la presenza nel settore delle telecomunicazioni in Italia. F2i e Marguerite intendono integrare MC-link, Infracom e KPNQWEST in un’unica piattaforma tramite la quale aggregare altri operatori attivi nel frammentato mercato dei servizi di telecomunicazione rivolto alla clientela business. L’obiettivo è dar vita a un player nazionale dotato di forti competenze manageriali, solidità finanziaria e di adeguati livelli di efficienza e qualità del servizio, operante nel mercato dei servizi di accesso alla rete internet e nei servizi cloud a valore aggiunto.

F2i e Marguerite acquisiscono il controllo di KPNQWEST Italia