Exprivia punta a raddoppiare i ricavi al 2020, il mercato premia il piano industriale

(Teleborsa) – Exprivia punta ad aumentare i ricavi con una crescita più che doppia rispetto all’attuale, da circa 147 milioni del 2014 a 360 milioni nel 2020, di cui 205 milioni provenienti dal perimetro attuale e 155 milioni da crescita esogena, con un CAGR del 16%.

E’ questo l’obiettivo di crescita economica indicato nel piano industriale della società, presentato oggi alla comunità finanziaria, che stima inoltre un obiettivo di crescita dell’Ebitda fino a 44 milioni al 2020, pari al 12,3% del valore della produzione, tripla in valore rispetto al 2014.

Gli obiettivi di crescita interna indicano un consolidamento dei ricavi nel 2015-2016 con una crescita moderata, del 5% l’anno nel biennio successivo e di circa il 10% l’anno nel biennio 2019-2020, con una quota del 20% derivante dalla crescita dell’attività estera.

Sul piano dei costi è prevista un’efficienza media annua di circa il 2% sui costi di produzione, comprensiva dei piani di welfare aziendale e di incentivazione del personale previsti nel prossimo quinquennio. L’incidenza dei costi operativi (SG&A) sui ricavi netti si ridurrà dal 24% attuale al 21% di vigenza del piano.

Alla luce del piano presentato dall’azienda italiana, specializzata nella progettazione e nello sviluppo di tecnologie software innovative e nella prestazione di servizi IT, il mercato premia il Exprivia, con un balzo del 2,86% rispetto ai valori precedenti.

Exprivia punta a raddoppiare i ricavi al 2020, il mercato premia il pi...