Exploit di Celgene dopo l’accordo sul farmaco Revlimid

(Teleborsa) – Protagonista Celgene, che mostra un’ottima performance, con un rialzo dell’8,92%. Driver principale del rialzo è la notizia dell’accordo sul contenzioso raggiunto dal gruppo biofarmaceutico nell’ambito di una causa riguardante il brevetto di uno dei suoi farmaci più venduti, il Revlimid.

Comparando l’andamento del titolo con l’indice Nasdaq 100, su base settimanale, si nota che Celgene mantiene forza relativa positiva in confronto con l’indice, dimostrando un maggior apprezzamento da parte degli investitori rispetto all’indice stesso (performance settimanale +5,52%, rispetto a +0,49% del Nasdaq 100).

Il quadro tecnico di Celgene suggerisce un’estensione della linea ribassista verso il pavimento a 117,8 dollari USA con tetto rappresentato dall’area 121,1. Le previsioni sono per un prolungamento della fase negativa al test di nuovi minimi individuati a quota 116,3.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Exploit di Celgene dopo l’accordo sul farmaco Revlimid