Exploit di Banca IFIS, in vetta al FTSE Mid Cap

(Teleborsa) – Si muove in buon rialzo il titolo dell’Istituto con sede a Venezia che estende i guadagni rispetto alla seduta precedente, attestandosi a 26,34 euro.
Le implicazioni tecniche assunte avvalorano l’ipotesi di una prosecuzione della giornata in senso positivo con resistenza vista a quota 26,92 e successiva a 28,34. Supporto a 25,5. 

Ieri Banca IFIS ha annunciato il completamento dell’operazione più rilevante nel settore dei crediti di difficile esigibilità: l’istituto di credito ha, infatti, acquistato un portafoglio di non-performing loans sul mercato secondario messo in vendita da una società di cartolarizzazione che ha come investitore un primario fondo statunitense per un valore nominale ceduto di circa 1,4 miliardi di euro, corrispondente a 180.000 posizioni.

Il portafoglio è costituito principalmente da prestiti personali (47%), prestiti finalizzati (29%) e carte di credito (24%). Il ticket medio oscilla tra i 5.000 e i 30.000 euro. Banca IFIS rafforza così il portafoglio di proprietà, che supera i 9,0 miliardi di euro per un totale di oltre 1 milione di posizioni.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Exploit di Banca IFIS, in vetta al FTSE Mid Cap