Exploit della cassa integrazione straordinaria

(Teleborsa) – Allarme della Uil sull’escalation delle forme di cassa integrazione straordinarie, che hanno conosciuto nell’ultimo anno una crescita del 69,6% a 47,6 milioni di ore autorizzate. Anche il confronto di gennaio su dicembre è drammatico con una crescita del 70,4%. 

In base ai dati aggiornati a gennaio, sono circa 335 mila i posti di lavoro salvaguardati dalla cassa integrazione, di cui 280 mila dalla cassa integrazione straordinaria. 

Il segretario confederale Guglielmo Loy, commentando questi numeri, ha parlato di “dati drammaticamente preoccupanti” ed ha sottolineato che confermano “la perdurante e forte crisi del nostro tessuto produttivo”, oltre a sancire un fallimento delle norme restrittive contenute nel Job Act.

La Uil ricorda anche che l’esplosione della CIG straordinaria è stata determinata anche dal blocco amministrativo che ha riguardato la cassa integrazione ordinaria (-80,7%) e dalla riduzione della cassa integrazione in deroga (- 13,9%) per insufficienza di risorse.

Le ore di cassa integrazione complessive sono salite a 56,9 milioni, registrando un aumento del 12,8% rispetto all’anno prima e del 33,9% rispetto a dicembre. Sono sei le regioni colpite dall’aumento, con un picco del 309% in Piemonte.

Exploit della cassa integrazione straordinaria
Exploit della cassa integrazione straordinaria