Exor, i soci di PartnerRe approvano la fusione

(Teleborsa) – L’Assemblea Straordinaria degli azionisti di PartnerRe, svoltasi oggi a Pembroke (Bermuda), ha approvato l’adozione dell’accordo di fusione firmato da EXOR il 2 agosto scorso.

Lo annuncia la stessa Exor, con una nota, ricordando che l’accordo prevede l’acquisizione di tutte le azioni ordinarie di PartnerRe in circolazione al prezzo di 137,50 dollari per azione in contanti, più un dividendo speciale di 3 dollari per azione, per un controvalore complessivo di 140,50 dollari per azione, pari a una valorizzazione di PartnerRe di circa 6,9 miliardi di dollari.

EXOR comunica inoltre di aver già ottenuto tutte le autorizzazioni di legge da parte delle autorità antitrust e di aver iniziato a ricevere le autorizzazioni da parte delle autorità assicurative necessarie per il perfezionamento dell’operazione.

EXOR “confida di ottenere le rimanenti autorizzazioni delle autorità assicurative nei tempi previsti” e conferma pertanto che “il perfezionamento dell’operazione è atteso nel primo trimestre del 2016”.

Exor, i soci di PartnerRe approvano la fusione