Eurozona, PIL rallenta nel 4° trimestre

(Teleborsa) – Rallenta l’economia di Eurolandia nel 4° trimestre del 2019. Secondo la stima preliminare di Eurostat, il PIL dell Eurozona dovrebbe esser cresciuto dello 0,1% dopo il +0,3% dei tre mesi precedenti. Il dato risulta anche al di sotto delle stime degli analisti che indicavano un +0,2%. Anche su anno si dovrebbe registrare una decelerazione, con una crescita stimata all’1% rispetto all’1,2% precedente. Anche in questo caso il dato è sotto il consensus (+1,1%).

Per l’intera Unione Europea (EU-28) è attesa una crescita del PIL dello 0,1% su trimestre (+0,3% il precedente) e dell’1,1% su anno (+1,4% il dato precedente).

Sempre Eurostat, ha fornito oggi i dati preliminari dell’inflazione di gennaio, che evidenzia un allungo all’1,4% su base tendenziale dall’1,3% di dicembre. Il dato è anche in linea con le attese degli analisti. L’inflazione core – che esclude energia, cibo e tabacchi – è attesa all’1,1%, in frenata dall’1,3% precedente e poco sotto le attese (1,2%), mentre l’inflazione armonizzata, escluse le componenti cibo ed energia, si attesta all’1,3%, risultando in rallentamento rispetto all’1,4% del mese precedente ed atteso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eurozona, PIL rallenta nel 4° trimestre