Eurozona, manifattura conferma trend ripresa

(Teleborsa) – L’Eurozona conferma la moderata crescita del settore manifatturiero ad agosto, dopo il forte recupero di luglio. Lo conferma l’ultimo report di Markit sui PMI, gli indici sulle aspettative dei direttori acquisti delle aziende manifatturiere.

L’indice PMI manifatturiero è stato confermato in calo a 51,7 punti, in linea con la stima preliminare e le attese, rispetto ai 51,8 punti del mese precedente. L’indicatore dello stato di salute del settore manifatturiero, si conferma al di sopra della soglia dei 50 punti, che fa da spartiacque fra recessione ed espansione.

A livello nazionale, il PMI in Italia si è portato a 53,1 punti dai 51,9 precedenti, risultando al di sopra dei 52 del consensus. Il PMI della Germania è salito a 52,2 punti rispetto ai 51 precedenti, ma risulta al di sotto dei 53 del consensus. Il dato della Francia si è attestato a 49,8 punti, sopra le attese (49), dai 52,4 precedenti, mentre la Spagna registra un peggioramento a 49,9 punti dai 53,5 del mese precedente e rispetto ai 52,8 attesi.

“Le previsioni della produzione per i prossimi dodici mesi sono aumentate al livello maggiore in oltre due anni, diventando più rosee rispetto alla visione pessimistica osservata ad inizio anno”, commenta il capo economista di IHS Markit, Chris Williamson, aggiungendo “è necessario tuttavia essere cauti nel valutare la probabile tendenza della produzione”.

“Il settore manifatturiero è al momento stato favorito da un’ondata di domanda repressa ma con una capacità produttiva ridotta. I dati dei prossimi mesi saranno quindi importantissimi nel salutare la sostenibilità della ripresa”, conclude l’economista.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eurozona, manifattura conferma trend ripresa