Eurozona, il mercato edile segna il passo

(Teleborsa) – Frena il mercato dell’edilizia in Euro Zona, sia per effetto della minore spesa pubblica per infrastrutture, sia a causa di una frenata della domanda privata di abitazioni. Un battuta d’arresto registrata anche negli Stati Uniti a fine 2015. 

A dicembre la produzione nel settore delle costruzioni è scesa dello 0,6% dopo aver riportato nel mese di novembre un robusto incremento dello 0,9%. Su base annua è calata invece dello 0,4%.

Nell’Europa dei 28 si è registrato un decremento dello 0,1% su base mensile (+0,7% a novembre) e un incremento dell’1,4% su base annua.

Nell’ultimo trimestre dell’anno, la produzione in edilizia è cresciuta dello 0,7% in Eurozona e dello 0,3% in tutta l’UE. Il 2015 chiude così con un calo della produzione dell’1% nell’Area della moneta unica e dello 0,8% nell’Unione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eurozona, il mercato edile segna il passo