Eurozona, economia si stabilizza. Manifattura meglio dei servizi

(Teleborsa) – L’economia dell’Eurozona si rafforza a dicembre, grazie all’espansione del settore manifatturiero ed al miglioramento dei servizi. Lo confermano i dati preliminari degli indici PMI manifatturieri e dei servizi del mese di ottobre.

L’Indice PMI manifatturiero, elaborato da IHS Markit, è salito a 55,5 punti dai 53,8 precedenti, risultando superiore ai 53 punti attesi dagli analisti. Si rafforza anche il PMI dei servizi, attestandosi a 47,3 punti dai 41,7 precedenti, risultando superiore ai 41,9 punti del consensus. Di conseguenza il PMI composito si porta a 49,8 punti da 45,3 precedenti (era atteso a 45,8 punti).

Fra le maggiori economie europee, la Germania mostra un miglioramento del PMI manifatturiero a 58,6 da 57,8, sopra il consensus di 56,4 ed un miglioramento del PMI sevizi a 47,7 da 56 (atteso 44). In Francia, il PMI manifatturiero si porta a 51,1 da 49,6 (consensus 50,1) ed il PMI servizi a 49,2 da 38,8 (atteso 40).

“A dicembre, la performance dell’economia dell’Eurozon è risultata migliore delle aspettative”, conferma Chris Williamson, Chief Business Economist presso IHS Markit, segnalando che “i dati suggeriscono che, dopo il ritorno alla forte contrazione di novembre causata dalle severe misure restrittive anti Covid-19, l’economia si sta avvicinando alla stabilizzazione”.

“Anche se l’arrivo del vaccino mostra un barlume luce alla fine del tunnel, le previsioni a breve termine appaiono ancora molto difficili per molte attività commerciali a diretto contatto con il pubblico”, aggiunge l’economista, affermando che le restrizioni anti-Covid all’inizio del 2021 avranno ancora “un effetto limitante sull’economia”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eurozona, economia si stabilizza. Manifattura meglio dei servizi