Eurozona, cresce l’inflazione ad agosto

(Teleborsa) – Cresce come previsto l’inflazione dell’Eurozona, che si avvicina a piccoli passi al target indicato dalla BCE (2%). Un accostamento che però rischia di essere provvisorio, secondo le previsioni della BCE, e che potrebbe dilazionare ulteriormente l’avvio del tapering.

Secondo l’Ufficio statistico europeo (EUROSTAT), nel mese di agosto i prezzi al consumo sono saliti dell’1,5% su base tendenziale, come indicato nella stima flash di fine mese ed in linea con il consensus. Nel mese di luglio, si era registrato un +1,3%.

Su base mensile i prezzi al consumo salgono dello 0,3%, come stimato dagli analisti, dopo il -0,5% di luglio.

L’inflazione core (depurata dalle componenti più volatili quali cibi freschi, energia, alcool e tabacco) evidenzia un incremento dell’1,2% su base annua, come nel mese precedente e in linea con il consensus, evidenziando su base mensile un aumento dello 0,3% (-0,6% il precedente).

Nell’intera Unione Europea, l’inflazione sale dello 0,2% su base mensile, mentre su anno ha registrato un aumento dell’1,7% dopo il +1,5% di luglio.

Eurozona, cresce l’inflazione ad agosto