Eurozona, battuta d’arresto commercio a luglio

(Teleborsa) – Frena bruscamente e inaspettatamente il commercio al dettaglio dell’Eurozona a luglio. Secondo l’Eurostat, le vendite sono calate dell’1,3% su base mensile, dopo il +5,3% rivisto giugno (+5,7% il preliminare). Il dato è al di sotto delle attese degli analisti che indicavano un aumento dell’1,5%.

Su base annua, le vendite registrano ora un incremento modesto dello 0,4% dall’1,3% del mese precedente, nettamente inferiore al consensus (+3,5%).

Le vendite nell’Europa dei 27 sono scese dello 0,8% su base mensile (+5,1% a giugno), mentre su base annua hanno segnato un +0,7% dal +1,3% precedente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eurozona, battuta d’arresto commercio a luglio