Eurostat, l’Italia conquista la maglia nera per i “NEET”

(Teleborsa) – E’ dal 2012 che in Europa il numero di giovani fra i 18 e i 24 anni che non studiano e non cercano lavoro sono diminuiti costantemente, passando dal 17,2% all’attuale 14,3%. Stiamo parlando di 5,5 milioni di giovani (dato riferito al 2017) che vengono chiamati comunemente NEET, Not in Education, Employment or Training, l’equivalente della popolazione totale di Slovacchia o Finlandia. 

Lo rivela un’indagine Eurostat, segnalando che l’anno scorso in Italia un giovane su quattro apparteneva alla categoria dei NEET (25,7%), conquistando la maglia nera in Europa. Dietro di noi Cipro (22,7%), Grecia (21,4%), Croazia (20,2%), Romania (19,3%) e Bulgaria (18,6%).

La percentuale più bassa di NEET è stata invece registrata nei Paesi Bassi (5,3%). A livello Ue, nel 2017 circa 5,5 milioni di giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni (pari al 14,3%) non erano né occupati né in istruzione o formazione.

Eurostat, l’Italia conquista la maglia nera per i “NEET...