Europa tonica. Piazza Affari resta indietro

(Teleborsa) – Seduta tonica per le borse del Vecchio Continente, che scambiano con un frazionale rialzo. Resta indietro invece la piazza di Milano che non riesce a cogliere il vento europeo degli acquisti, frenata dalla performance negativa registrata dai titoli bancari. L’attenzione degli investitori rimane concentrata sulla debole crescita economica, dopo i festeggiamenti per le indicazioni giunte dalla manifattura cinese.

Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA staziona sui livelli della vigilia. L’oro scambia a 1.287,2 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 62,11 dollari per barile.

Invariato lo spread, che si posiziona a +256 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 2,52%.

Tra gli indici di Eurolandia resistente Francoforte, che segna un piccolo aumento dello 0,47%. Ben comprata Londra, che segna un forte rialzo dello 0,72% seguita da Parigi che avanza dello 0,32%. Piazza Affari continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,02% sul FTSE MIB.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori tecnologia (+1,94%), sanitario (+1,05%) e costruzioni (+0,86%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti telecomunicazioni (-1,36%) e viaggi e intrattenimento (-0,97%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Pirelli (+2,54%), STMicroelectronics (+2,30%), Recordati (+2,20%) e Buzzi Unicem (+1,20%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Telecom Italia, che continua la seduta con -1,80%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Falck Renewables (+6,39%), Danieli (+3,99%), Mondadori (+3,23%) e Tinexta (+2,51%). Giù ASTM, che continua la seduta con -2,58% sotto pressione per un downgrade.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Europa tonica. Piazza Affari resta indietro