Europa in rally dopo il primo turno francese

(Teleborsa) – Tutte positive le principali Borse del Vecchio Continente, rassicurate dal risultato del primo turno delle elezioni presidenziali francesi. 

Segno più per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un aumento dell’1,24%. Scambia in retromarcia l’oro, che scivola a 1.274,1 dollari l’oncia. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 49,19 dollari per barile, con un calo dello 0,87%.

Scende molto lo spread, raggiungendo 185 punti base, con un deciso calo di 16 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona al 2,19%.

Tra i mercati del Vecchio Continente ottima performance per Francoforte, che registra un progresso del 3,37%. Exploit di Londra, che mostra un rialzo del 2,11%. Su di giri Parigi (+4,14%). A Milano, chiude in deciso rialzo il FTSE MIB (+4,77%), che raggiunge i 20.684 punti. 

Alla chiusura di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 5,31 miliardi di euro, con un incremento dell’87,64%, rispetto ai precedenti 2,83 miliardi di euro; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,98 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 1,52 miliardi, mentre i contratti si sono attestati a 451.899, rispetto ai precedenti 294.242.

Su 216 titoli trattati in Borsa di Milano, 27 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 188. Invariate le rimanenti 1 azioni.

Si distinguono a Piazza Affari i settori Banche (+9,23%), Servizi per la finanza (+4,98%) e Utility (+4,97%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, acquisti a piene mani sulle banche che guardano alla riunione della BCE, in calendario giovedì 27 Aprile. Bene Unicredit, che vanta un incremento del 13,20%. Effervescente UBI Banca, con un progresso del 10,36%. Incandescente Banco BPM, che vanta un incisivo incremento del 7,71%. In primo piano Intesa Sanpaolo, che mostra un forte aumento del 7,48%.

Sul listino completo, vola D’Amico (+7,65%) nel primo giorno di aumento di capitale.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Credem (+6,20%), Anima Holding (+5,65%), Beni Stabili (+4,93%) e Maire Tecnimont (+4,89%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Mutuionline, che ha terminato le contrattazioni a -2,65%.

Europa in rally dopo il primo turno francese