Europa, Gentiloni: segnali di ripresa ma resta “enorme incertezza”

(Teleborsa) – L’accordo sul Recoveryu fund è “senza precedenti”, ma adesso l’Europa e i singoli Paesi sono attesi da momenti difficili, in quanto “dobbiamo essere consapevoli della difficoltà in cui ci troviamo. La situazione economica legata alla pandemia è tuttora caratterizzata da un’incertezza enorme. Non abbiamo chiara la prospettiva del prossimo autunno”. Lo ha detto il Commissario europeo agli Affari economici, Paolo Gentiloni, nel corso di un’iniziativa in videoconferenza promossa da Symbola.

“Abbiamo un livello di diffusione della pandemia, soprattutto nelle Americhe, molto pesante – ha detto – e una situazione economica che fa sì che paradossalmente, per quanto l’attività sia in ripresa, tra i consumatori e le famiglie rimanga ancora una sensazione di incertezza che porta a un aumento di quanto è depositato nei conti correnti delle banche e una certa riluttanza nelle spese e o comunque di quelle di un certo peso”.

Si naviga a vista, specie perchè nessuno al momento può escludere lo scenario drammatico di una seconda ondata in autunno. Gentiloni ha sottolineato che questa incertezza rimane nonostante “molti indicatori mostrino una ripresa“. E “se da una parte potremmo rallegrarci delle decisioni prese in questi mesi dalle istituzioni europee”, culminate con l’accordo sul Recovery fund, “dall’altra – spiega l’Eurocommissario – dobbiamo essere consapevoli delle difficoltà in cui ci troviamo”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Europa, Gentiloni: segnali di ripresa ma resta “enorme incertezz...