Europa avvia in rosso. Piazza Affari ai nastri di partenza

(Teleborsa) – Avvio negativo per le principali borse europee, mentre la borsa di Milano rimane ai nastri di partenza.

Gli investitori guardano ai numerosi dati macroeconomici della giornata. In Italia, occhi puntati sull’inflazione e i prezzi alla produzione.

Intanto, procede il cammino della Brexit. Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk si prepara a rendere noti i punti delle trattative con il Regno Unito per l’uscita dall’UE.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,069. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.243 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,06%.

Nello scenario borsistico europeo seduta senza slancio per Francoforte che resta incollata ai livelli della vigilia. In calo Londra che scivola dello 0,30%. Sulla stessa linea Parigi che mostra un calo frazionale dello 0,20%.

Piazza Affari continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,09% sul FTSE MIB .Sulla stessa linea, si muove intorno alla parità il FTSE Italia All-Share.

Tra i best performers di Milano, si distinguono Saipem (+0,51%), Campari (+0,47%), Banca Generali (+0,54%) e Terna (+0,44%).

I più forti ribassi, invece, si abbattono  su Mediobanca che cede l’1%

Sulla stessa linea Tenaris che mostra un ribasso dello 0,99%.

Apre la giornata in calo A2A che mostra un -0,99%.

Depressa  Unipol che cede lo 0,72%.

Europa avvia in rosso. Piazza Affari ai nastri di partenza
Europa avvia in rosso. Piazza Affari ai nastri di partenza