Europa, 180 leader invocano ripresa “green” post Covid-19

(Teleborsa) – Una dichiarazione a favore della ripresa verde in Europa – vi hanno aderito 180 soggetti fra leader politici, europarlamentari, imprenditori, sindacati, ONG e gruppi di riflessione – chiedendo una connotazione “green” alle politiche di rilancio e ripresa post epidemia Covid-19.

Questa dichiarazione, nata suiniziativa di Pascal Can?n, Presidente della Commissione Ambiente del Parlamento europeo, segue l’appello firmato la settimana scorsa da 10 Ministri dell’Ambiente europei, tra cui l’italiano Sergio Costa.

Fra i firmatari della dichiarazione i CEO di alcune importanti società europee, come il numero uno di Enel, Francesco Starace, unico italiano ad aver sottoscritto la dichiarazione, e gli Ad di Unilever, Ikea e Nestlè.

Di fronte alla crisi del coronavirus, la più grande sfida che l’Europa abbia affrontato in tempo di pace, con conseguenze devastanti e uno shock per l’economia più duro della crisi del 2008, i ministri di 11 paesi, 79 eurodeputati di 17 Stati membri, 37 amministratori delegati, 28 associazioni imprenditoriali che rappresentano 10 diversi settori, confederazioni sindacali che rappresentano i membri di 90 organizzazioni sindacali nazionali e 10 federazioni sindacali, 7 ONG e 6 gruppi di riflessione, si sono impegnati a lavorare insieme per creare, supportare e attuare soluzioni per preparare le nostre economie al mondo di domani.

Si chiede in particolare una “mobilitazione su pacchetti di investimenti verdi post-crisi” e piano di ripresa che si incentrino sulla lotta ai cambiamenti climatici ed la tutela della biodiversità. Condividendo la convinzione che la ripresa economica arriverà solo con ingenti investimenti per proteggere e creare posti di lavoro e per sostenere le aziende, le regioni e i settori che hanno sofferto di un arresto improvviso dell’economia, l’alleanza si impegna a contribuire all’investimento post-crisi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Europa, 180 leader invocano ripresa “green” post Covid-19