Eurolandia in calo, Piazza Affari fanalino di coda

(Teleborsa) – Segni negativi tra le principali Borse europee che seguono il sell-off dei emrcati asiatici, il giorno dopo che il Fondo Monetario Internazionale ha tagliato le stime di crescita mondiale. A pesare sul sentiment degli investitori contribuisce anche il nervosismo per il virus in Cina che fa temere per un rallentamento economico nel mercato asiatico, penalizzando soprattutto i titoli legati al lusso.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,109. Prevale la cautela sull’oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,25%. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 58,08 dollari per barile, con un calo dello 0,79%.

Piccolo passo verso l’alto dello spread, che raggiunge quota +163 punti base, mostrando un aumento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all’1,35%.

Tra i mercati del Vecchio Continente giornata fiacca per Francoforte, che segna un calo dello 0,60%. Seduta negativa per Londra, che mostra una perdita dell’1,28%. Sotto pressione Parigi, che accusa un calo dell’1,16%. A Piazza Affari, il FTSE MIB è in calo (-1,27%) e si attesta su 23.698 punti.

In discesa a Piazza Affari tutti i comparti.

Tra i peggiori della lista di Milano, in maggior calo i comparti viaggi e intrattenimento (-2,18%), beni per la casa (-2,11%) e tecnologia (-1,74%).

Maglia rosa tra i titoli del FTSE MIB a mostrare un buon guadagno, Recordati che ottiene un +0,66% grazie all’upgrade di Jefferies.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Ferragamo, che prosegue le contrattazioni a -2,89% insieme agli altri titoli del lusso.

Giù Nexi, con una flessione del 2,09%.

In rosso Prysmian, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,96%.

Unico performer tra le azioni del FTSE MidCap è Banca Farmafactoring, che ottiene un incremento dello 0,91%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Autogrill, che ottiene -3,46%. Vendite a piene mani su De’ Longhi, che soffre un decremento del 3,39%.

Pessima performance per Brunello Cucinelli, che registra un ribasso del 2,91% seguendo l’andamento ribassista del comparto lusso.

Sessione nera per FILA, che lascia sul tappeto una perdita del 2,61%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eurolandia in calo, Piazza Affari fanalino di coda