Euro Zona, manifattura oltre le attese ad agosto

(Teleborsa) – Il comparto secondario dell’Eurozona sorprende in positivo ad agosto, confermandosi in espansione a fronte di un rallentamento dei servizi.

Nel mese in esame, segnala Markit nella stima flash, il PMI manifatturiero è migliorato a 57,4 punti rispetto ai 56,6 di luglio, battendo le stime degli analisti che avevano prospettato un dato a 56,3 punti.

In calo invece il settore servizi, con il relativo PMI delle attività terziarie a 54,9. Il dato delude le attese, che erano per un mantenimento del livello di luglio (55,4 punti).

Come conseguenza, il PMI Composito si porta a 55,8 punti rispetto ai 55,7 di luglio. Anche in questo caso il valore sorprende le stime, che si erano espresse per un rallentamento (55,5 punti).

Risultati per la manifattura che vengono definiti da Andrew Harker, Associate Director presso IHS Markit, come “formidabili”. Secondo l’economista infatti, “il settore è stato capace di segnare il più rapido incremento di ordini destinati all’estero in sei anni e mezzo”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Euro Zona, manifattura oltre le attese ad agosto