Euro Zona, l’economa continua a crescere ma l’industria frena a giugno

(Teleborsa) – Cresce più delle attese l’economia della Zona euro nel 2° trimestre dell’anno. Lo ha annunciato l’Ufficio statistico europeo, EUROSTAT, pubblicando la seconda stima del PIL dell’area della moneta unica.

Nel 2° trimestre il PIL registra un incremento dello 0,4% su trimestre, a fronte del +0,3% indicato dalla stima precedente e dal consensus. Su anno si registra un incremento del 2,2% dal 2,1% della stima flash e delle attese.

Nel 1° trimestre del 2018 si era registrata una crescita dello 0,4% su base trimestrale e del 2,5% annuale.

Nell’intera Unione Europea (EU28), il PIL ha registrato un incremento dello 0,4% congiunturale e del 2,5% annuo.

Diffuso anche il dato sulla produzione industriale, che nel mese di giugno ha registrato un calo mensile dello 0,7% dopo il +1,4% registrato a maggio. Il dato risulta inferiore alle attese degli analisti che avevano previsto una discesa dello 0,3%.

Su base annua la produzione ha registrato un aumento del 2,5%, decelerando rispetto al +2,6% del mese precedente e del consensus.

Per quanto riguarda l’Europa dei 28, su base mensile si è registrato un calo dello 0,4% (il precedente di maggio era +1,3%), mentre su anno la produzione ha registrato una crescita del 2,6%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Euro Zona, l’economa continua a crescere ma l’industria fr...