Euro Zona, la manifattura migliora e si conferma in zona espansione

(Teleborsa) – Rivisto lievemente al rialzo il PMI manifatturiero dell’Eurozona, che conferma un miglioramento del settore, ai massimi dagli ultimi 6 anni.

Lo conferma il dato definitivo del sondaggio condotto mensilmente da Markit fra i direttori acquisto delle aziende. L’Indice Markit PMI manifatturiero dell’Eurozona è salito a 57,4 punti dai 57 di maggio (57,3 la stima flash).

A livello nazionale, La Germania si conferma l’economia traino con un indice PMI di 59,6 punti (superiore alla stima flash di 59,3 punti). Il dato si posiziona sui massimi da 74 mesi, mentre l’Italia migliora lievemente a 55,2 punti dai 55,1 precedenti e contro i 55,3 attesi (massimo su 2 mesi). Flessione imprevista per la Francia a 54,8 punti (dai 55 della stima flash), mentre la Spagna peggiora a 54,7 punti dai 55,4 precedenti.

“La crescita del manifatturiero dell’Eurozona – commenta Chris Williamson, Chief Business Economist presso IHS Markit – acquista ancora più slancio nel mese di giugno, concludendo il miglior trimestre in appena più di sei anni” .

“Le esportazioni (compresi gli scambi intra-Eurozona) continuano a giocare un ruolo importante nel sostenere l’espansione, con aumenti dei tassi in questi ultimi mesi mai visti da sei anni a questa parte, trascinati in parte dalla debolezza dell’euro”, osserva l’economista.

Euro Zona, la manifattura migliora e si conferma in zona espansio...