Euro 2016: grande attesa per Italia-Spagna. Conte: “Per vincere dobbiamo fare cose straordinarie”

(Teleborsa) – Tra poco, tutti fermi davanti alle Tv. Nelle case, nei locali pubblici, sulle strade di fronte alle vetrine di quei negozi, soprattutto di elettrodomestici, che espongono grandi schermi accesi al loro interno. Nel pomeriggio, è la volta degli Azzurri. Alle 18 al St-Denis di Parigi, infatti, in campo contro la Spagna Campione del Mondo e Campione d’Europa uscente. L’attesa è quella delle grandi occasioni. Si prevedono strade pressoché deserte, soprattutto nelle grandi città del Paese, con milioni di persone, anche tifosi occasionali trascinati dall’entusiasmo di parenti e amici, a trepidare e a incitare gli uomini del Commissario Tecnico della nostra nazionale, Antonio Conte.

Un Commissario Tecnico quello azzurro che fa un elogio alla follia “se usiamo la ragione perdiamo” spiega Antonio Conte che aggiunge:”se vogliamo vincere con la Spagna e compiere una vera e propria impresa dobbiamo andare al di là del prevedibile e pensabile, fare cose straordinarie”. Non ha dubbi Mister Conte quando dice: “i miei giocatori sono capaci di fare questo, e anche altro”. 
Per quanto riguarda le possibili formazioni, non ci dovrebbero essere colpi di scena, a partire dal 3-5-2 classico degli azzurri. 

La collaudata formazione che ha vinto sul Belgio e la Svezia dovrebbe essere quella prescelta dal CT Conte che dovrà fare a meno di Antonio Candreva, che salterà la sfida per il noto infortunio muscolare. La nazionale pronta a scendere in campo, dovrebbe essere: Buffon.Chiellini,Bonucci, Barzagli,De Sciglio Giaccherini, De Rossi Parolo, Florenzi, Eder Pellè.

La Spagna da parte sua dovrebbe schierare, De Gea, Juanfran, S. Ramos, Piquè, Jordi Alba, Fabregas, Busquets, Iniesta, David Silva, Morata, Nolito.

Le tre vincitrici di ieri delle gare degli ottavi, Francia, Germania e Belgio, sono già passate ai quarti assieme a Polonia, Galles e Portogallo. I campionati europei, dopo una breve sosta, così, da sabato 25, di nuovo protagonisti dell’attenzione degli sportivi con un fine settimana “lungo” che ha visto e vede in campo le 16 squadre che si sono preparate ad affrontare gli ottavi di finale. Il primo quarto di finale sarà Polonia-Portogallo.

Ieri, domenica 26 giugno, tre incontri. Allo stadio di Lione Francia-Repubblica d’Irlanda 2-1, nel primo tempo segna l’Irlanda su rete di Brady 2′, al secondo tempo doppio gol per la Francia di Griezmann 58′ e61′. Al Pierre Mauroy di Lille Germania-Slovacchia 3-0, gol Boateng 8′ Gomez 43′ Draxler 63′. A Tolosa si gioca Ungheria-Belgio 0-4, nel primo tempo gol di Alderweireld 10′ nella ripresa rete di Bashuayi 78′ Hazard 79′ e Carrasco 90′.

Ma la giornata più attesa è appunto quella di oggi l’lunedì 27 giugno, quando a St-Denis di Parigi gli Azzurri del CT Conte affronteranno la Spagna. E più tardi, alle 21:00, si gioca Inghilterra-Islanda, allo Stade de Nice, a Nizza.

Il 25 giugno aveva visto Svizzera-Polonia, con la Polonia qualificata per i quarti. 5-6 dopo i calci di rigore, a Saint-Etienne. Reti di Blaszaykowski al 39′ p.t. e Shaqiri al 37’s.t.. Poi dopo il nulla di fatto dei tempi supplementari, decisiva la lotteria dei rigori (4-5).

Poi, Galles-Irlanda del Nord 1-0, a Parigi, con Galles nei quarti. Rete Mcauley al 30′ ripresa (aut). Ha chiuso la serata a Lens Croazia-Portogallo 0-1, a Leans, con il Portogallo qualificato, 0-1 rete di Quaresma al 12′ del secondo tempo supplementare.

Dopo che l’Irlanda ha battuto, a sorpresa 0-1 l’Italia a Lille riuscendo a qualificarsi per gli ottavi come terza del Gruppo E con il gol di Brady all’85’, gli “Europei” sono entrati nel vivo della competizione, con incontri a eliminazione diretta.

Da domenica 12 giugno, tutte le gare della fase a gironi si sono disputate in orari standard: 15:00, 18:00 e 21:00. Tutte la nazionali hanno giocato le partite della fase a gironi differenti città. Questi ha permesso al pubblico di vedere in azione squadre sempre diverse. 

Le fasi finali in Francia di Euro 2016 sono cominciate venerdì 10 giugno 2016 e il torneo si concluderà con la finale di domenica 10 luglio 2016 allo Stade de France di Saint-Denis, a Parigi, che ha ospitato anche la gara d’esordio. Lo Stade de France è ormai un impianto storico, già sede della finale del Mondiale 1998 e la finale della Champions League 2006.

Le migliori 24 nazionali europee si sono sfidate così in 51 partite. Il sorteggio dei gironi tenutosi a Parigi ha suddiviso le squadre partecipanti in sei raggruppamenti da quattro, che hanno eliminato otto squadre e hanno promosso tutte le altre alla fase a eliminazione diretta. Dieci città sono state scelte per ospitare le gare in cui si sono giocate un minimo di quattro partite: tre incontri della fase a gironi e una sfida per l’eliminazione diretta.

Gli stadi con la capienza maggiore ospiteranno le gare dai quarti di finale in avanti. Le sei squadre vincitrici dei gironi, le sei squadre seconde classificate e le quattro migliori terze accederanno agli ottavi di finale. Poi quarti e semifinali a eliminazione diretta con “incontro unico”. Il calendario è stato preparato in modo che le squadre che avanzano da uno stesso girone potranno affrontarsi di nuovo soltanto in finale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Euro 2016: grande attesa per Italia-Spagna. Conte: “Per vincere ...