Eurizon, utile e patrimonio in forte crescita. Focus su finanza ESG

(Teleborsa) – Eurizon, la società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo, ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con un patrimonio in crescita del 3,6% da inizio anno a 432 miliardi di euro, grazie ai flussi di raccolta sia in Italia che all’estero ed all’andamento dei mercati.

La raccolta netta registra infatti un costante trend di crescita, attestandosi a 7,5 miliardi di euro da inizio anno. Molto positivi i flussi sui fondi aperti, con 7,8 miliardi, grazie principalmente al contributo dei fondi bilanciati (+3 miliardi), azionari (+2,8 miliardi) e obbligazionari (+2,1 miliardi).

I risultati al 30 settembre evidenziano un utile netto consolidato (compreso l’utile di pertinenza di terzi) in aumento del 36% a 577,7 milioni di euro ed un margine da commissioni in crescita del 27% a 886,6 milioni di euro rispetto ai valori dei primi nove mesi del 2020.

L’Ad Saverio Perissinotto ha voluto ricordare che questi risultati sono “frutto del grande lavoro di squadra delle persone della divisione asset management insieme alle reti distributive del Gruppo Intesa Sanpaolo e alla clientela istituzionale terza”. ” Continuiamo a operare mantenendo alta l’attenzione ai criteri ESG – ha aggiunto – sempre più centrali nel nostro modello aziendale. Siamo fortemente convinti della responsabilità insita nel nostro ruolo di gestore dei risparmi a supporto della società e dell’ambiente”.

L’ultimo trimestre è apparso particolarmente brillante, con 5,6 miliardi di flussi complessivi, un terzo dei flussi dell’industria del risparmio gestito in Italia, di cui 4,1 miliardi sui soli fondi aperti. Significativo anche l’apporto delle Gestioni di Portafogli Istituzionali con 1,5 miliardi, mentre restano negative le GP retail per 145 milioni.

La società cinese Penghua Fund Management (partecipata al 49%) a fine settembre ha superato i 130 miliardi di euro di patrimonio, in crescita del 27% da inizio anno e del 31% su dodici mesi, con una raccolta che ha sfiorato i 20 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2021.

Con riferimento agli investimenti connotati da caratteristiche ESG, la gamma complessiva di Eurizon ha raggiunto quota 163 fondi, che corrispondono a 103 miliardi di patrimonio, ossia il 46% delle masse dei fondi della società. E’ stato inoltre predisposto il primo Report di Sostenibilità sull’anno 2020, redatto su base volontaria, ed è stata siglata l’adesione al all’iniziativa Net Zero Asset Managers, che raggruppa a livello mondiale le società di gestione del risparmio impegnate a sostenere l’obiettivo di emissioni nette zero di gas serra entro il 2050, e l’ingresso nell’Institutional Investors Group on Climate Change (IIGCC), l’organismo europeo per la collaborazione degli investitori sul cambiamento climatico che agiscono per favorire la riduzione delle emissioni di carbonio.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eurizon, utile e patrimonio in forte crescita. Focus su finanza ESG