Estra presenta domanda di ammissione in Borsa

(Teleborsa) – Estra si avvicina a Piazza Affari. La multiutility attiva nel gas e nell’elettricità ha presentato a Borsa Italiana S.p.A. la domanda di ammissione a quotazione delle proprie azioni ordinarie sul Mercato Telematico Azionario (MTA), organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. e, ove ne ricorrano i presupposti, sul segmento STAR.

Estra aveva inoltre già richiesto a Consob il 12 marzo 2018 l’autorizzazione alla pubblicazione del Prospetto Informativo.

L’operazione prevede un’offerta al pubblico indistinto in Italia ed un collocamento istituzionale riservato agli investitori qualificati in Italia ed agli investitori istituzionali esteri  ai sensi della Regulation S dello United States Securities Act del 1933 (il Securities Act).

Il Gruppo Estra, tra gli operatori leader nel Centro Italia nel settore della distribuzione e vendita di gas naturale e nella vendita di energia elettrica, nasce nel 2010 dall’aggregazione di tre multiutility toscane a capitale pubblico (Consiag, Intesa e Coingas). A fine 2017 è entrata a far parte della compagine sociale anche Multiservizi, multiutility di Ancona a capitale pubblico. Sono pertanto soci indiretti di Estra 141 Comuni delle province di Ancona, Arezzo, Firenze, Grosseto, Macerata, Pistoia, Prato e Siena.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Estra presenta domanda di ammissione in Borsa