Estee Lauder scende in passerella grazie ai conti

Effervescente la società leader nei trattamenti anti-age, che scambia con una performance decisamente positiva dell’8,57%. Il titolo beneficia di acquisti motivati dai positivi risultati trimestrali, annunciati prima della partenza del mercato.

Estee Lauder ha chiuso il primo trimestre fiscale con un aumento dell’utile del 36% a 309,3 milioni di dollari, pari a 82 cent, superando i 70 cent attesi dal mercato. Il fatturato è lievitato del 7,7% a 2,83 miliardi contro i 2,78 miliardi del consensus.

Per il trimestre in corso prevede un aumento delle vendite del 6-7% e dell’EPS a 1,04-1,08 USD, mentre per l’esercizio attende vendite in aumento del 4-5% e EPS a 3,10-3,17 USD. Alzato il dividendo del 25% a 30 cent ad azione. 

A livello comparativo su base settimanale, il trend di Estee Lauder evidenzia un andamento più marcato rispetto alla trendline del World Luxury Index. Ciò dimostra la maggiore propensione all’acquisto da parte degli investitori verso l’azienda attiva nel mercato dei cosmetici rispetto all’indice.

Lo status tecnico di Estee Lauder mostra segnali di peggioramento con area di supporto fissata a 85,72 dollari USA, mentre al rialzo l’area di resistenza è individuata a 88,54. Per la prossima seduta potremmo assistere ad un nuovo spunto ribassista con target stimato verosimilmente a 84,09.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Estee Lauder scende in passerella grazie ai conti
Estee Lauder scende in passerella grazie ai conti