EssiLux, assemblea nomina nuovo CdA: fine gestione paritetica italo-francese

(Teleborsa) – L’assemblea egli azionisti di EssilorLuxottica ha approvato il bilancio 2020 e nominato il nuovo consiglio di amministrazione, che è composto da 12 membri con 6 nuovi ingressi. Di fatto, il nuovo CdA è espressione del primo azionista Leonardo Del Vecchio e sancisce la fine dell’era della governance paritetica coi francesi.

La lista del nuovo board, approvata dal consiglio uscente lo scorso febbraio, è composta da: Leonardo Del Vecchio, Francesco Milleri, Paul du Saillant, Romolo Bardin, Juliette Favre, Jean-Luc Biamonti, Marie-Christine Coisne, tutti come non indipendenti, mentre come indipendenti Josè Gonzalo, Swati Piramal, Cristina Scocchia, Nathalie von Siemens, Andrea Zappia.
A fronte di un quorum del 76,82% il 99,93% ha dato il via libera al bilancio. Il 99,74 si è espresso a favore per le modifiche allo statuto a seguito dell’integrazione. Passate, tra gli altri punti all’ordine del giorno, la politica retributiva e l’autorizzazione al CdA di procedere all’acquisto di azioni proprie. L’azionariato, sulla base di dati al 31 dicembre, vede Delfin controllare un pacchetto pari al 32,08%, i dipendenti azionisti il 4,27% mentre il 63,2% è mercato e lo 0,45% è Treasury stock.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

EssiLux, assemblea nomina nuovo CdA: fine gestione paritetica italo-fr...