Esri Italia: la scienza del Dove per la mobilità e il trasporto

(Teleborsa) – Un’intervista a Emilio Misuriello CEO di Esri Italia e Michele Ieradi Solutions and Technology Director di Esri Italia per scoprire la scienza del Dove:

“I nostri dispositivi mobili, le telecamere, i sensori IoT presenti su tutti i veicoli e lungo le strade producono quotidianamente milioni di dati che attraverso la piattaforma Esri e algoritmi di intelligenza artificiale possono essere elaborati per produrre informazioni utili per prendere decisioni. Le decisioni possono essere complesse, come ad esempio, quando i dati provenienti dalle telecamere dei sistemi anticollisione presenti su milioni di autovetture vengono elaborati attraverso la piattaforma Esri per conoscere lo stato della manutenzione del manto stradale di un determinato tratto di strada. Se tale elaborazione evidenzia una condizione di pericolo, chi è delegato a decidere potrà attivare un processo di manutenzione straordinaria e risolvere il problema. Ma possono essere anche decisioni più semplici, quando utilizzando gli stessi dati con una diversa elaborazione riceviamo dalla piattaforma informazioni per decidere quale è il percorso più veloce oppure quale è il percorso più sicuro per raggiungere un determinato luogo.

La scienza del dove consente di confrontare e mettere in relazione informazioni che apparentemente non hanno alcuna relazione tra loro a parte la posizione geografica. Tale elaborazione non solo da un senso a milioni di dati trasformandoli in informazioni ma ne spiega la relazione geografica e fornisce la conoscenza necessaria a prendere decisioni più efficaci. Per questa ragione lo slogan di Esri è vedere quello che gli altri non vedono“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Esri Italia: la scienza del Dove per la mobilità e il trasporto