Esplosione Austria, Descalzi:”in arrivo aumenti per il gas”

(Teleborsa) – Flusso di gas interrotto dalla Russia all’Italia, un morto e decine di feriti. E’ questo il bilancio dell’esplosione avvenuta in un impianto di distribuzione del gas in Austria.

Mentre sono ancora tutte da accertare le cause della deflagrazione avvenuta all’impianto di distribuzione di gas a Baumgarten an der March, i vigili del fuoco accorsi sul posto subito dopo l’incidente hanno domato il fuoco. E mentre l’amministratore delegato di ENI , Claudio Descalzi annuncia l’aumento del prezzo del gas, il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda ha già annunciato lo stato d’emergenza.

Il Ministero monitora costantemente la situazione in contatto con gli operatori interessati al fine di verificare i tempi necessari per la  ripresa dei flussi.

“Se oggi avessimo il TAP, non dovremmo dichiarare lo Stato di emergenza per questa mancanza di fornitura”, ha affermato il Ministro , mettendo l’accento sulla diversificazione delle forniture. 

Sulla diversificazione ha fatto pressing anche Descalzi. “Il gas oggi – ha detto – ha vissuto un problema che è normale quando l’Italia, come l’Europa, fa dell’import tutto (il 90% l’Italia, il 70% l’Europa) ed è energia necessaria per produrre elettricità. E’ avvenuta questa fragilità che può essere sconfitta solo con la diversificazione”.

Esplosione Austria, Descalzi:”in arrivo aumenti per il gas&...