ERG: nel 2015 utile netto in salita del 60%

(Teleborsa) – Utlie netto in salita per ERG  che archivia il 2015 con un utile netto di 96 milioni di euro in salita del 60%, dai 60 milioni di euro del 2014,influenzato in modo importante anche dalla migliore performance della joint venture TotalErg in tutti i canali di business. Il risultato ha inoltre beneficiato di un minore tax rate anche a seguito della dichiarata incostituzionalità dell’addizionale Robin Tax la cui aliquota (6,5%) non è più applicata a partire dal 1° gennaio 2015.

Il Mol (adjusted) in crescita del 2% a 350 milioni.

Nel 2015 i ricavi adjusted sono di 944 milioni di Euro, in diminuzione rispetto ai 1.021 milioni di Euro del 2014 proforma, a seguito principalmente dei minori prezzi medi del settore Programmabili (termoelettrico) in Sicilia.

Il margine operativo lordo a valori correnti adjusted si attesta a 350 milioni di Euro, superiore rispetto ai 343 milioni di Euro del 2014 proforma.  Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di proporre all’Assemblea Ordinaria degli Azionisti, che sarà convocata per il 3 maggio. 2016 in prima convocazione ed, eventualmente occorrendo, per il 4 maggio 2016 in seconda convocazione, la distribuzione di un dividendo pari a 1 euro per azione, inclusivo di una componente non ricorrente di 0,50 Euro per azione che sarà messo in pagamento a partire dal 25 maggio 2016.

L’indebitamento finanziario netto è di 1.448 milioni in aumento di 1.038 milioni di euro rispetto a quello adjusted del 31 dicembre 2014 (quindi inclusivo della quota di spettanza di LUKERG Renew) principalmente per l’acquisizione degli asset idroelettrici e dei parchi eolici francesi.

Per il 2016 “confermiamo – ha dichiarato l’amministratore delegato Luca Bettonte – le proiezioni del Piano Industriale con un mol in forte crescita a circa 440 milioni. In considerazione della conclusione di una fase essenziale del progetto strategico di riposizionamento del portafoglio di business del Gruppo, proponiamo all’assemblea degli azionisti il pagamento di un dividendo di 1 euro per azione, inclusivo di una componente non ricorrente di 0,50 euro. Tenuto conto dell’accelerazione negli investimenti di Piano con la costruzione del nostro primo parco eolico nel Regno Unito, ci attendiamo per fine anno un indebitamento finanziario netto di circa 1,73 miliardi di Euro, inclusivo della distribuzione dei dividendi”.

ERG: nel 2015 utile netto in salita del 60%