ERG annuncia conti a due velocità. Per fine anno confermate le guidance

(Teleborsa) – Piccolo passo in avanti nel terzo trimestre per il risultato netto di Gruppo di ERG  che a valori correnti è stato di 19 milioni di Euro, rispetto al risultato di 14 milioni di euro del terzo trimestre 2014 proforma. “Il miglioramento- spiega la nota che accompagna i conti- è dovuto principalmente alla migliore performance della joint venture TotalErg in tutti i canali di business e a minori oneri finanziari. I risultati hanno inoltre beneficiato di un minore tax rate anche a seguito della dichiarata incostituzionalità dell’addizionale Robin Tax la cui aliquota (6,5%) non è più applicata a partire dal 1° gennaio 2015.  Nel terzo trimestre 2015 i ricavi adjusted sono di 216 milioni di Euro, in diminuzione rispetto ai 258 milioni di Euro del terzo trimestre 2014 proforma, a seguito principalmente dei minori prezzi medi di vendita in Sicilia del Power. Il margine operativo lordo a valori correnti adjusted si attesta a 66 milioni di Euro, in diminuzione rispetto agli 80 milioni registrati nel terzo trimestre 2014 proforma.

L’indebitamento finanziario netto è di 471 milioni di Euro, in aumento di 141 milioni di euro rispetto a quello del 31 dicembre 2014 principalmente a seguito del pagamento delle imposte. Nei primi nove mesi dell’anno, i ricavi adjusted sono di 713 milioni di Euro, in diminuzione rispetto ai 788 milioni di Euro dei primi nove mesi del 2014 proforma, a seguito principalmente dei minori prezzi medi di vendita in Sicilia del Power, mentre i ricavi adjusted sono di 713 milioni di Euro, in diminuzione rispetto ai 788 milioni di Euro dei primi nove mesi del 2014 proforma, a seguito principalmente dei minori prezzi medi di vendita in Sicilia del Power.

Luca Bettonte Amministratore Delegato di ERG ha commentato: “i risultati operativi del terzo trimestre hanno risentito principalmente della scarsa ventosità in Italia oltreché di una forte contrazione dei prezzi dell’elettricità in Sicilia. Tali effetti sono stati in parte compensati nel Wind dalla produzione dei nuovi parchi, con il contributo dei 63 MW acquisiti in Francia e dei 42 MW entrati
 in esercizio in Polonia, e nel Power da una maggiore efficienza operativa e di costo. Il risultato netto è stato, invece, in forte crescita grazie al maggior contributo di TotalErg che ha registrato un’ottima performance in tutti i suoi segmenti di business. Per fine anno confermiamo le guidance del MOL, a circa 350 milioni di Euro, e dell’indebitamento finanziario netto atteso a circa 600 milioni di Euro su
 base comparabile, ovvero senza tener conto del perfezionamento, previsto per il prossimo 30 novembre, dell’acquisizione degli impianti idroelettrici da E.On e del recente accordo per acquisire parchi eolici in Francia e Germania per complessivi 206 MW. Stiamo, inoltre, finalizzando il piano industriale triennale che presenteremo a Milano alla comunità finanziaria il prossimo 16 dicembre.”

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

ERG annuncia conti a due velocità. Per fine anno confermate le g...