Eni, nuovi successi esplorativi in Egitto

(Teleborsa) – Periodo positivo per Eni in Egitto. Il cane a sei zampe ha perforato con successo un nuovo pozzo nel prospetto esplorativo Nooros East, nella concessione Abu Madi West e ha inoltre completato le operazioni di perforazione del pozzo Zohr 2X, primo pozzo di delineazione della scoperta di Zohr, nel blocco Shorouk. Recentemente Eni ha annunciato di aver completato con le autorità egiziane il processo autorizzativo per lo sviluppo del giacimento di Zohr.

Lo start-up della nuova scoperta è previsto entro la fine di marzo 2016 e permetterà all’area di Nooros, che ha iniziato la produzione nel settembre 2015 a soli due mesi dalla scoperta, di raggiungere una produzione di circa 45.000 barili di olio equivalente al giorno (boed). Eni, attraverso la controllata IEOC, detiene una quota del 75% nella concessione, mentre BP detiene il 25%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eni, nuovi successi esplorativi in Egitto