Eni, nuova licenza esplorativa nell’offshore dell’Egitto

(Teleborsa) – Eni rafforza ulteriormente la propria posizione in Egitto, un’area di importanza storica e strategica per la società. La multinazionale ha annunciato che le Autorità egiziane hanno approvato l’assegnazione alla società di una nuova licenza esplorativa nel prolifico bacino del Delta del Nilo orientale, nell’offshore dell’Egitto. 

La licenza esplorativa, denominata “Nour“, si trova a circa 50 chilometri dalla costa e si estende su un’area di circa 739 chilometri quadrati con una profondità d’acqua che va da 50 a 400 metri. Eni prevede di procedere con la perforazione di un pozzo esplorativo nella seconda metà del 2018.

Nour è operato da Eni, attraverso la sua controllata IEOC. Nella concessione, che è in partecipazione con Egyptian Natural Gas Holding Company (EGAS), Eni detiene una quota dell’85%. L’altro partner nella concessione è Tharwa Petroleum Company, con il restante 15%.

Poco mosso il titolo a Piazza Affari: +0,30%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eni, nuova licenza esplorativa nell’offshore dell’Egitto