ENI, l’assemblea approva il bilancio e nomina Board. Al Tesoro cedola da 125 milioni

(Teleborsa) – Si è tenuta oggi l’assemblea di Eni , dove era presente il 63,44% del capitale (di cui il 25,76% in capo a CDP ed il 4,34% al Tesoro). I soci hanno ha approvato il bilancio 2016.

Approvata anche la distribuzione di un dividendo di 80 centesimi per azione, di cui è già stato pagato un acconto di 40 centesimi di euro nel mese di settembre. Ai due principali azionisti – Cassa Depositi e Prestiti e Tesoro, va un assegno di 872 milioni di euro di cui 747 milioni a CDP e 125 milioni al MEF.

I soci hanno inoltre rinnovato il consiglio di amministrazione, confermando presidente Emma Marcegaglia ed Amministratore delegato Claudio Descalzi. Nel nuovo Board confermati tutti i precedenti membri del CdA – Fabrizio Pagani, Diva Moriani, Andrea Gemma, Alessandro Lorenzi, Pietro Guindani e Karina Litvack- ad eccezione di Alessandro Profumo, che è passato a Leonardo, il quale viene sostituito da Domenico Trombone presente nella lista del Ministero. 

Dagli verbali dell’assembblea emerge che il compenso dell’Ad Claudio Descalzi per il 2016 è pari a 3,77 milioni di euro complessivi lordi, di cui 1,35 milioni di euro come base fissa e 1,75 milioni di euro di bonus legati alla performance della società del cane a sei zampe. A ciò si aggiungono altri 659 mila euro di incentivi variabili a lungo termine legati precedente ruolo ricoperto da Descalzi in Eni fino a maggio 2014 come capo della divisione E&P. 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

ENI, l’assemblea approva il bilancio e nomina Board. Al Tesoro c...