Eni, l’Assemblea approva bilancio e cedola

(Teleborsa) – L’ Assemblea Ordinaria degli Azionisti di Eni , che si è tenuta in data odierna, ha deliberato l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018 che chiude con un Utile di 3.173.442.590 euro. L’attribuzione dell’utile di esercizio di 3.173.442.590 euro circa, che residua in 1.660.963.734 circa euro dopo la distribuzione dell’acconto sul dividendo dell’esercizio 2018 di 0,42 euro per azione deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 13 settembre 2018, sarà indirizzato alla riserva per 2.132.000 euro. Agli Azionisti a titolo di dividendo sarà distribuito l’importo di 0,41 euro per ciascuna delle azioni che risulteranno in circolazione alla data di stacco cedola, escluse le azioni proprie in portafoglio a quella data, e a saldo dell’acconto sul dividendo dell’esercizio 2018 di 0,42 euro per azione. Il dividendo relativo all’esercizio 2018 si determina pertanto tra acconto e saldo in 0,83 euro per azione.
Il pagamento del saldo dividendo 2018 di 0,41 euro per azione il 22 maggio 2019, con data di stacco il 20 maggio 2019 e “record date” il 21 maggio 2019 mentre l’utile dell’esercizio residuo è attribuito alla riserva disponibile.

Infine via libera all’autorizzazione da parte del Consiglio di Amministrazione a procedere all’acquisto di azioni della Società, in più volte, per un periodo di diciotto mesi dalla data della presente delibera, per un numero massimo di azioni pari a 67.000.000 azioni ordinarie della Società, rappresentative dell’1,84% circa del capitale sociale di Eni, che ammonta attualmente a 4.005.358.876 di euro ed è rappresentato da n. 3.634.185.330 azioni ordinarie prive dell’indicazione del valore nominale, per un esborso complessivo fino a 1.200.000.000 di euro.

Eni, l’Assemblea approva bilancio e cedola