ENI, Descalzi: nessuna multa in Nigeria, nessun ritiro da Cipro

(Teleborsa) – Il governo nigeriano non ha inflitto nessuna multa all’ENI nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta maxi tangente per il giacimento PL 245 nel paese africano. “Ma stiamo scherzando? Non ci sono multe, nessuno ne ha mai parlato, lo ha scritto l’Espresso e vi posso assicurare che non c’è alcuna multa”, ha assicurato l’amministratore delegato di ENI Claudio Descalzi a margine dell’evento ‘Imagine Energy’ presso il Green Data Center di ENI.

Sulla questione relativa al pozzo Calypso al largo di Cipro dove una nave da guerra turca ha bloccato la Saipem 12000, Descalzi dichiara: “siamo tutti molto tranquilli e sereni”. “Dovevamo fare questo pozzo e stiamo aspettando, è chiaro che siccome dopo questo pozzo dovevamo andare in un altro Paese, è molto probabile che in questi giorni dobbiamo per necessità spostarci nella location che doveva seguire questa perforazione. Poi torneremo in attesa che la diplomazia internazionale trovi una soluzione”. “Siamo abituati a possibili contenziosi, dipende adesso dalle decisioni che verranno prese da Cipro nord e Cipro sud, noi abbiamo dei permessi che durano moltissimi anni se ci sono degli stalli si ferma l’orologio”, ha puntualizzato il top manager.

ENI, Descalzi: nessuna multa in Nigeria, nessun ritiro da Cipro