ENI: Descalzi, investiti 600 milioni tra 2010-2015. Così fino al 2019

(Teleborsa) – “Tra il 2010 e il 2015 ENI ha investito 600 milioni di dollari supportando circa 4 milioni di persone attraverso progetti agricoli, di accesso all’acqua, di cura della salute e relativi all’educazione e, nei prossimi quattro anni manterrà il medesimo livello di investimento”. Lo ha detto, Claudio Descalzi, Amministratore delegato del gruppo, durante la presentazione oggi alla comunità finanziaria dell’evoluzione del modello ENI per lo sviluppo sostenibile delle risorse energetiche e la nuova mission della società.

“Siamo una impresa dell’energia. Lavoriamo per costruire un futuro in cui tutti possano accedere alle risorse energetiche in maniera efficiente e sostenibile. Fondiamo il nostro lavoro sulla passione e l’innovazione. Sulla forza e lo sviluppo delle nostre competenze, riconoscendo la diversità come risorsa”, ha aggiunto il top manager, spiegando che “la sfida cruciale del settore energetico è il bilanciamento tra la massimizzazione dell’accesso all’energia e la lotta al cambiamento climatico”. 

Un altro aspetto fondamentale del modello di cooperazione di ENI è “l’impegno per lo sviluppo delle competenze locali: negli ultimi 5 anni, abbiamo incrementato la propria quota di impiego di risorse locali di oltre il 21% e in media ha raggiunto un livello di circa l’80% di persone locali impiegate presso le proprie società affiliate”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

ENI: Descalzi, investiti 600 milioni tra 2010-2015. Così fino al&nbsp...