Eni corre in Borsa grazie a un upgrade e al rialzo del greggio

(Teleborsa) – Avvio di giornata in forte rialzo per Eni, che si porta in cima al FTSE Mib di Piazza Affari con un guadagno dell ‘1,59% e volumi di scambio sostenuti.

Il colosso petrolifero beneficia della nuova fiammata del greggio, che ieri si è portato ai massimi di due anni in scia ad una serie di driver al rialzo, in particolare l’ondata di arresti di uomini di spicco in Arabia Saudita.

Di grande aiuto anche l’upgrade ricevuto oggi da HSBC. La banca d’affari ha migliorato il giudizio sul Cane a sei zampe da “neutral” a “buy” e incrementato il target price da 15,10 a 16,1 euro.

Inoltre, secondo rumors di stampa il Ministero dell’Economia avrebbe allo studio la cessione a Cassa Depositi e Prestiti (CDP) di una quota di Eni. Attualmente il Tesoro ha il 4,3% della società.

Lo status tecnico di breve periodo di ENI mette in risalto un ampliamento della performance positiva della curva con prima area di resistenza individuata a quota 14,78 Euro. Rischio di eventuale correzione fino al target 14,61. Le attese sono per un aumento della trendline rialzista verso l’area di resistenza 14,95.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Eni corre in Borsa grazie a un upgrade e al rialzo del greggio
Eni corre in Borsa grazie a un upgrade e al rialzo del greggio