Eni cede a ExxonMobil partecipazione nell’offshore del Mozambico

(Teleborsa) – ExxonMobil ed Eni hanno firmato oggi un accordo di compravendita che consente alla compagnia petrolifera statunitense l’acquisto della partecipazione del 25% da Eni nell’Area 4, nell’offshore del Mozambico.

Eni possiede indirettamente una quota del 50% nel blocco attraverso una partecipazione del 71,4% in Eni East Africa, la quale a sua volta detiene il 70% della concessione Area 4.

Le condizioni concordate prevedono un prezzo di circa 2,8 miliardi di dollari. L’acquisizione sarà completata dopo la soddisfazione di una serie di condizioni sospensive, tra cui l’approvazione da parte delle autorità del Mozambico e di altri enti regolatori.

“Questo accordo rappresenta una prova evidente della nostra strategia di esplorazione basata sulla rapida monetizzazione delle nostre scoperte esplorative, come parte del nostro modello di dual-exploration. Grazie a questo approccio, Eni è stata in grado di realizzare oltre 9 miliardi di dollari negli ultimi 4 anni”, ha dichiarato Claudio Descalzi, Amministratore Delegato del gruppo del cane a sei zampe.

Per Darren W. Woods, Presidente e Amministratore Delegato di ExxonMobil, “questo asset è un’importante acquisizione che si aggiunge al portafoglio di sviluppo globale della società”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eni cede a ExxonMobil partecipazione nell’offshore del Moza...