Eni, CdA delibera emissione obbligazioni ibride fino a 5 miliardi

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Eni, riunitosi oggi, ha deliberato la possibile emissione di uno o più prestiti obbligazionari subordinati ibridi, da collocare presso investitori istituzionali, per un ammontare complessivo non superiore a 5 miliardi di euro o equivalente in altra valuta.

I prestiti, che potranno essere emessi in una o più tranches entro il 30 giugno 2022, saranno quotati presso uno o più mercati regolamentati.

Le emisisoni perseguono l’obiettivo di finanziare i futuri fabbisogni e di mantenere una struttura finanziaria equilibrata.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Eni, CdA delibera emissione obbligazioni ibride fino a 5 miliardi