ENI Award 2018, assegnati premi alla ricerca scientifica

(Teleborsa) – L’ENI Award, il premio conosciuto anche come il “Nobel dell’Energia”, considerato un punto di riferimento a livello internazionale per la ricerca nei campi dell’energia e dell’ambiente, è giunto alla sua undicesima edizione.

La cerimonia di premiazione si è svolta oggi al Palazzo del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Presidente di ENI Emma Marcegaglia e dell’Amministratore Delegato di ENI Claudio Descalzi.

La ricerca scientifica ha avuto, ha e avrà un “ruolo fondamentale per riuscire a coniugare la riduzione delle emissioni e far fronte all’aumento della popolazione” – ha detto Descalzi – aggiungendo che “nei prossimi 25 anni, è previsto un aumento della popolazione di 2 miliardi di persone e quindi una crescita della richiesta di energia (in aumento del 30%). Coniugare la riduzione della Co2 e l’aumento energetico si può fare solo con il ricorso alla ricerca scientifica e alle nuove tecnologie”.

Quest’anno, il premio Transizione energetica è stato assegnato a Omar M. Yaghi della University of California – Berkeley, per la ricerca su nuove classi di materiali, con un ampio spettro di applicazioni che vanno dallo stoccaggio di metano per autotrazione a bassi livelli emissivi, alla cattura e immagazzinamento di CO2 fino alla cattura di acqua da umidità atmosferica in zone desertiche utilizzando la luce solare come unica fonte energetica.

Il premio Frontiere dell’Energia è stato assegnato a Zhong Lin Wang del Georgia Institute of Technology per la messa a punto di nanogeneratori elettrici capaci di raccogliere energia a partire da movimenti oppure da vibrazioni provocate dalle attività quotidiane e dall’ambiente in cui viviamo, per alimentazione di dispositivi elettronici individuali come anche per la produzione di energie rinnovabili su larga scala dalle onde oceaniche.

Il premio Soluzioni Ambientali Avanzate a Sang Yup Lee del Korea Advanced Institute of Science and Technology (KAIST), per avere aperto nuove strade nella produzione di ceppi microbici e bioprocessi finalizzati alla produzione di prodotti chimici, carburanti e materiali a basso impatto ambientale.

ENI Award 2018, assegnati premi alla ricerca scientifica