Eni, al via il progetto Coral South in Mozambico

(Teleborsa) – Il Presidente della Repubblica del Mozambico Filipe Nyusi, il Ministro delle Risorse Minerarie Leticia Klemens, l’AD di Eni Claudio Descalzi, hanno partecipato oggi al lancio della fase realizzativa del progetto Coral South LNG alla presenza dei vertici delle società partner Wang Yilin della CNPC, Carlos Gomes da Silva della Galp, Seunghoon Lee della Kogas e Omar Mitha della società di stato mozambicana ENH.

Alla cerimonia sono stati firmati tutti i contratti per la perforazione, la costruzione e installazione delle facilities di produzione, nonché gli accordi con il governo mozambicano per il project financing ed il quadro regolatorio.

Si tratta del primo progetto per la messa in sviluppo e produzione delle importanti risorse a gas scoperte da Eni nell’Area 4 del bacino di Rovuma. Questo risultato è stato conseguito a soli tre anni dalla perforazione dell’ultimo pozzo esplorativo ed in un paese che si affaccia per la prima volta sul mercato mondiale del gas.

La costruzione del Coral South FLNG verrà finanziata tramite Project Finance a copertura del 60% dell’investimento. Si tratta del primo caso al mondo di Project Finance per una unità galleggiante di liquefazione. L’accordo di finanziamento è stato sottoscritto da 15 istituti di credito di primaria importanza e garantito da 5 agenzie di Export Credit.

“Il mondo sta andando verso un mix energetico low-carbon, e Eni ritiene che il gas sia la risorsa che farà da ponte verso un futuro più sostenibile”, ha dichiarato l’AD di Eni Claudio Descalzi. “La nostra ambizione è diventare un player globale integrato del gas e dell’LNG, e lo faremo insieme a partner chiave come il Mozambico. Il progetto Coral South fornirà una fonte affidabile di energia, allo stesso tempo contribuendo allo sviluppo del Mozambico. Questo approccio di partenariato con i paesi che ci ospitano è il fondamento sulla quale si basa la nostra strategia di crescita sostenibile”.

Eni, al via il progetto Coral South in Mozambico