Energia, consumi in ripresa dopo 5 anni di calo

(Teleborsa) – Il 2015, registra il primo segnale di inversione della domanda di energia, a fronte di uno scenario economico ancora incerto. 

Secondo quanto emerge dalla relazione annuale del Gestore dei mercati energetici (GME), a livello nazionale, si registra un rilancio dei consumi nel settore elettrico rispetto all’anno precedente dell’1,5% (a quota 315,2 TWh) e in quello del gas, in rialzo del 9,1% (a 66.947 mmc), dopo cinque anni di calo.

In tale contesto, sono cresciuti anche i volumi scambiati su tutti i principali mercati elettrici e del gas gestiti dal GME.

Gli scambi sul Mercato del Giorno Prima (MGP) si sono portati a 287,1 TWh (+1,8% rispetto all’anno precedente), interrompendo la serie negativa avviata nel 2009. Anche la liquidità è tornata a salire raggiungendo quasi i valori più alti dal 2005 (68%).

Nel 2015, le vendite da impianti a fonte rinnovabile, in costante crescita dal 2010, segnano una decisa inversione di tendenza e scendono a 89,4 TWh. La flessione riguarda tutte le fonti rinnovabili eccetto la geotermica (+5,1%). Per contro, in decisa ripresa le vendite da impianti a fonte tradizionale trainate in particolare dagli impianti a gas che, dopo aver raggiunto il loro minimo storico nel 2014, mettono a segno un incremento annuo del 20,4%.

Energia, consumi in ripresa dopo 5 anni di calo