Energia, Calenda: Italia fuori dal carbone entro il 2025

(Teleborsa) – “Oggi in Parlamento presenteremo la SEN (Strategia energetica nazionale) che ha un obiettivo molto ambizioso: portare l’Italia fuori dal carbone entro il 2025 e ovviamente raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati con Cop21. Questa è una grande spinta per la tecnologia e la qualità della vita”.

Lo ha detto il Ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda in occasione della presentazione del rapporto GreenItaly 2017 di Fondazione Symbola e Unioncamere, promosso in collaborazione con il Conai, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e con il contributo di Ecopneus. 

Il rapporto misura e pesa la forza della green economy nazionale: più di un’impresa su quattro dall’inizio della crisi ha scommesso sulla green economy, che in Italia significa più ricerca, innovazione, design, qualità e bellezza. Sono infatti 355mila le aziende italiane, ossia il 27,1% del totale, dell’industria e dei servizi che dal 2011 hanno investito, o lo faranno quest’anno, in tecnologie green per ridurre l’impatto ambientale, risparmiare energia e contenere le emissioni di CO2. Una quota che sale al 33,8% nell’industria manifatturiera, dove l’orientamento green si conferma un driver strategico per il made in Italy, traducendosi in maggiore competitività, crescita delle esportazioni, dei fatturati e dell’occupazione.

Concludendo la presentazione dello studio, Calenda ha, poi, ricordato che nella SEN “ci sono punti su cui dobbiamo ancora prendere una decisione e questo è l’obiettivo di oggi in Parlamento. Sarà chiusa entro la prima settimana di novembre e sarà oggetto di confronto con il ministro dell’Ambiente, Galletti, e con le Regioni”. Accanto agli obiettivi di uscita dal carbone e sulle rinnovabili – ha aggiunto il ministro – la SEN avrà una lista delle infrastrutture e dei progetti che vanno fatti”.

Energia, Calenda: Italia fuori dal carbone entro il 2025