Enel spinge sulle fonti rinnovabili: 450mila punti di ricarica per vetture elettriche

(Teleborsa) – Tratta in rialzo schivando le vendite generalizzate, il titolo Enel, che mostra un modesto progresso dello 0,42%.

A fare da assist al titoolo del gruppo energetico sono le dichiarazioni rilasciate dall’Amministratore Delegato, Francesco Starace, che in un’intervista ad “Affari&Finanza” de “La Repubblica” ha anticipato le prossime mosse del colosso elettrico italiano. L’AD ha detto che il gruppo intende accelerare sulle fonti rinnovabili ed essere protagonista nel mercato dell’auto elettrica in Europa. Nei prossimi tre anni mira ad installare 450mila punti di ricarica, pubblici e privati, per auto elettriche entro il 2021; la maggior parte in Italia, ma con una presenza crescente in Spagna e Romania. In Italia – ha spiegato Starace – metteremo giù 28 mila punti di ricarica entro il 2022, con un investimento di circa 300milioni di euro. In Spagna altri 8500 e in Romania 2.500.

Su base settimanale, il trend del titolo è più solido rispetto a quello del FTSE MIB. Al momento, quindi, l’appeal degli investitori è rivolto con più decisione al gruppo energetico rispetto all’indice di riferimento.

Il panorama di medio periodo conferma la tendenza rialzista di Enel. Tuttavia, l’esame della curva a breve, evidenzia un rallentamento della fase positiva al test della resistenza 4,809 Euro, con il supporto più immediato individuato in area 4,733. All’orizzonte è prevista un’evoluzione negativa nel breve termine verso il bottom identificato a quota 4,698.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Enel spinge sulle fonti rinnovabili: 450mila punti di ricarica per vet...