Enel si aggiudica due progetti eolici in Russia

(Teleborsa) – Enel, attraverso la sua controllata PJSC Enel Russia, si è aggiudicata due progetti eolici per una capacità totale di 291 MW, nell’ambito della gara indetta dal Governo russo nel 2017 per la realizzazione nel Paese di 1,9 GW di capacità eolica. I due
progetti saranno sviluppati e costruiti da Enel Green Power, la Divisione Globale per le Energie Rinnovabili di Enel.

L’investimento complessivo nei due parchi eolici ammonta a circa 405 milioni di euro. I due impianti venderanno la loro energia sul mercato all’ingrosso russo e saranno supportati da accordi di “capacity payments” con il Governo russo.

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato perché vogliamo contribuire attivamente alla transizione verso un futuro più ecosostenibile in Russia, Paese caratterizzato da un immenso potenziale di energie verdi non ancora pienamente sviluppato”, ha detto Antonio Cammisecra, Responsabile di Enel Green Power. 

“Guardiamo al risultato della gara  – ha aggiunto – come all’avvio di una filiera eolica sostenibile in Russia, capace di creare benefici sia per l’ambiente che per il pieno sviluppo del settore energie rinnovabili del Paese”.

Il parco eolico di Azov, che dovrebbe entrare in esercizio entro il 2020, è situato nella regione di Rostov, nel sud della Russia, e avrà una capacità installata di 90 MW, in grado di generare circa 300 GWh l’anno, evitando l’immissione in atmosfera di circa 99.200 tonnellate di CO2 nell’atmosfera. Il parco eolico di Murmansk, situato nella omonima regione nord occidentale della Russia, dovrebbe entrare in esercizio entro il 2021 e potrà contare su una capacità installata di 201 MW, in grado di generare 730 GWh l’anno, evitando l’immissione di circa 241.400 tonnellate di CO2 nell’atmosfera.

Enel si aggiudica due progetti eolici in Russia