Enel, promossa da Equita dopo piano industriale

(Teleborsa) – Enel resta sotto i riflettori dopo la presentazione del piano industriale 2021-2023 che è stato molto apprezzato dal mercato, ma anche dalle banche d’affari.

In particolare, gli analisti di Equita confermano la view positiva sul titolo, ritenendo che il profilo di Enel rimanga “interessante” nel panorama utilities per diversi motivi. Il target price viene rivisto al rialzo a 9,3 euro dagli 8,6 indicati in precedenza. Confermato il giudizio “buy”.

La crescita annua 2020-23 gode di “elevata visibilita`”, considerando gli asset gia` in costruzione, le vendite forward, gli hedging e la prospettiva di ripresa post Covid. Inoltre – spiegano gli esperti di Equita – c’è da considerare anche la valutazione 2023 a 13 volte il rapporto prezzo-utili, a sconto rispetto ai peers di settore, anche considerando il 55% di esposizione regolata, e l’opzione sulla crescita di lungo termine (2021-2030) prevista al 7,5% di tasso annuo medio composto di crescita anche post 2023.

Gli analisti dell’ufficio studi ritengono che il Enel possa continuare a performare bene all’interno del segmento grazie alla crescita renewables nei prossimi anni e al significativo footprint ESG.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Enel, promossa da Equita dopo piano industriale