Enel premia Frigerio Design per riconversione sostenibile centrale Fusina

(Teleborsa) – Un altro passo in avanti verso la “centrale del futuro”. Si è concluso il primo dei quattro concorsi “I nuovi spazi dell’energia” lanciati da Enel, a luglio 2020, per la dismissione e riconversione di impianti a carbone entro il 2025. Questo contest, dedicato ai giovani talenti, aveva ad oggetto il rifacimento della centrale Andrea Palladio di Fusina.

Al concorso hanno aderito oltre 40 partecipanti, tra studi di architettura e professionisti, i cui progetti sono stati valutati da una commissione formata da rappresentanti di Enel, Università di Venezia IUAV, Città Metropolitana e Comune.

Il primo premio è stato assegnato al progetto di Frigerio Design Group per la migliore proposta rispetto all’obiettivo del concorso: dar vita ad un polo energetico in cui convivranno fonti rinnovabili (solare fotovoltaico), batterie per l’accumulo di energia e un impianto a gas, integrati con l’ambiente circostante ed a basso impatto paesaggistico, inclusi spazi a disposizione delle comunità locali. Il tutto progettato secondo principi di sostenibilità e economia circolare.

Al vincitore verrà affidata la progettazione architettonica della propria proposta. Il progetto presentato da Frigerio Design Group propone di aprire la centrale al territorio prevedendo nella zona d’ingresso a padiglioni per l’accoglienza, con spazi per la ristorazione e la sistemazione paesaggistica del parcheggio. Premiati anche il secondo e terzo in classifica, le cui proposte potranno anche essere integrate nella fase di progettazione esecutiva.

“Questo concorso rappresenta un esempio concreto della nostra visione del futuro dell’energia, che va progettato e realizzato in maniera aperta e condivisa”, spiega Carlo Tamburi, Direttore Enel Italia, aggiungendo “con questo progetto il polo energetico di Fusina, che ospiterà più tecnologie per favorire la transizione energetica, diventa un luogo aperto alle comunità locali, uno spazio che potrà convivere in armonia con il paesaggio e che sarà perfettamente integrato con l’ambiente circostante”.

“Mentre Venezia celebra i 1600 anni dalla sua fondazione, è già proiettata verso il futuro”, commenta Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia, sottolineando “la riconversione dell’impianto di Fusina, da carbone a polo energetico che integra gas naturale, rinnovabili e sistemi di accumulo conferma che siamo un territorio all’avanguardia nella sfida della transizione energetica e che Venezia può attrarre investimenti e nuovi posti di lavoro puntando su tecnologie sostenibili”

“Il concorso di progettazione voluto da Enel per il ripensamento energetico e architettonico della centrale di Fusina ha dimostrato come in questo campo un procedimento virtuoso e collaborazioni efficaci possano fornire ottimi risultati”, commenta Alberto Ferlenga, Rettore dell’università IUAV.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Enel premia Frigerio Design per riconversione sostenibile centrale Fus...