Enel, emissione di nuove obbligazioni ibride per 2,25 miliardi

(Teleborsa) – Enel ha lanciato l’emissione di un prestito obbligazionario non convertibile subordinato ibrido perpetuo multi tranche denominato in euro destinato a investitori istituzionali, per un ammontare complessivo pari a 2,25 miliardi di euro. L’operazione ha ricevuto richieste in esubero per 3,5 volte l’offerta, per un ammontare di 7,8 miliardi di euro.

L’emissione delle nuove obbligazioni è effettuata in esecuzione della delibera del 25 febbraio 2021 del CdA, che ha autorizzato l’emissione entro il 31 dicembre 2021, di uno o più prestiti obbligazionari non convertibili subordinati ibridi, per un importo massimo pari a 3 miliardi di euro.

La data prevista per il regolamento delle nuove obbligazioni è l’8 marzo 2021. Con questa emissione, il portafoglio ibrido del gruppo ad oggi in circolazione aumenta a circa 6,8 miliardi di euro. Le nuove obbligazioni saranno quotate sul mercato regolamentato della Borsa d’Irlanda. La società prevede che alle stesse venga assegnato da parte delle agenzie un rating di Baa3/BBB-/BBB (Moody’s/S&P/Fitch) e un equity content pari al 50%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Enel, emissione di nuove obbligazioni ibride per 2,25 miliardi